Farmaceutica, prezzo di riferimento e federalismo: un nuovo Focus IBL
I danni del controllo burocrativo e centralizzato del mercato farmaceutico
Il nuovo “Focus” dell’Istituto Bruno Leoni - “Farmaceutica: il prezzo di riferimento non è federalista” (PDF) di Silvio Boccalatte (Fellow, IBL) - è dedicato all’esame della recente sentenza della Corte costituzionale n. 271/2008, che interviene su una decisione della Regione Liguria, che adottava un “prezzo di riferimento” (limitando la spesa rimborsabile al SSN al solo costo del farmaco generico) per gli inibitori di pompa protonica.

L’illegittimità di un intervento di questo genere, ricorda Boccalatte, era già stata sostenuta dal TAR: “il giudice rilevava che la Regione aveva effettuato un’istruttoria insufficiente a dimostrare l’effettiva equivalenza tra il farmaco generico e gli altri farmaci presenti nella relativa categoria terapeutica”. Quell’avvertimento però veniva superato dalla Regione, con un provvedimento amministrativo.

Per Boccalatte, “sotto un profilo squisitamente tecnico-costituzionale la soluzione offerta dalla Corte è perfettamente coerente con la propria giurisprudenza”. Tuttavia, scrive il Fellow dell’IBL, “una perplessità più profonda e sostanziale sorge se si guarda alla vicenda da un punto di vista diverso. La tecnica del “prezzo di riferimento” – che, se adottata da un assicuratore pubblico operante in regime di monopolio, è espressione di un controllo burocratico del mercato del farmaco – viene qui ribadita in una versione marcatamente centralistica”. Se è vero che “con una soluzione come questa si cerca di impedire che le esigenze di cassa dei singoli sistemi sanitari regionali portino ad ipotizzare equivalenze avventate tra farmaci diversi”, insomma, il fatto di continuare a rifiutare logiche di mercato condiziona le aspettative che i pazienti possono nutrire verso il sistema sanitario nazionale.

“Le vicende legate all’adozione di prezzi di riferimento per la spesa farmaceutica, in Liguria ed altrove”, dice Alberto Mingardi, direttore generale dell’IBL, “sono emblematiche del bivio al quale si trova la nostra sanità: dell’impossibilità di seguire assieme la strada dell’innovazione tecnologica e quella del razionamento, pure indispensabile per ragioni di finanza pubblica”.

“Farmaceutica: il prezzo di riferimento non è federalista” di Silvio Boccalatte, nuovo Focus IBL, è liberamente disponibile qui (PDF).
Privacy Policy
x